Fai Login o Registrati Per Acquistare e prendere in prestito Ebook

DESCRIZIONE

Otto Adolf Eichmann, figlio di Karl Adolf e di Maria Schefferling, catturato in un sobborgo di Buenos Aires la sera dell'11 maggio 1960, trasportato in Israele nove giorni dopo, in aereo e tradotto dinanzi al Tribunale distrettuale di Gerusalemme l'11 aprile 1961, doveva rispondere di quindici imputazioni, avendo commesso, 'in concorso con altri', crimini contro il popolo ebraico, crimini contro l'umanità e crimini di guerra sotto il regime nazista, in particolare durante la seconda guerra mondiale. Hannah Arendt va a Gerusalemme come inviata del "New Yorker". Assiste al dibattimento in aula e negli articoli scritti per il giornale sviscera i problemi morali, politici e giuridici che stanno dietro al caso Eichmann. Ne nasce un libro scomodo: pone le domande che non avremmo mai voluto porci, dà risposte che non hanno la rassicurante certezza di un facile manicheismo. Il Male che Eichmann incarna appare alla Arendt "banale", e perci" tanto più terribile, perché i suoi servitori più o meno consapevoli non sono che piccoli, grigi burocrati. I macellai di questo secolo non hanno la "grandezza" dei demoni: sono dei tecnici, si somigliano e ci somigliano.

DETTAGLI

ALTRI CONTRIBUTI : Piero Bernardini
FORMATO PER IL PRESTITO : EPUB con DRM Adobe
FORMATO PER LA VENDITA : EPUB con DRM Adobe
ISBN EPUB : 9788858823750
ISBN CARTA : 9788807883224
LINGUA : italiano
ARGOMENTI : # in Scienze umane / Storia / Filosofia / Storia:dalla preistoria al presente / Etica e filosofia morale / Storia: specifici eventi e argomenti / Storia regionale e nazionale / Storia d'Europa / Storia del 20. Secolo dal 1900 al 2000 / Genocidi e pulizia etnica / Olocausto /
Società e scienze sociali / Politica e governo / Controllo politico e libertà / Diritti umani